EmidioLezza.com

Home

Ho iniziato la pratica dell'Aikido nel 1977 all'età di 16 anni. Il mio insegnante era Giorgio Oscari.

In quel periodo l'Aikido era ancora poco conosciuto a Modena.

Maggio 1981 si svolse a Torino lo stage nazionale diretto dal M° Motogake Kawamukai all'epoca direttore tecnico del settore Aikido della F.I.K. Sostenni e superai l'esame da Shodan.

Nel 1985 sbarcò per la prima volta in Italia il M° Morihiro Saito. Tenne 2 stage, Torino ed Osimo ed io presi parte ad entrambi.

Dal 1977 al 1985 ho studiato con i più famosi Maestri.

 

Dopo aver incontrato i Maestri Saito e Tomita decisi di dedicarmi allo studio del Takemusu Aiki

Nel 1987 dopo aver insegnato per 7 anni presso l'Aikido Club Modena del M° Giorgio Oscari, decisi che era giunto il momento di aprire la mia scuola. Così incominciò una nuova avventura, e fondai l'Aikido Club Sassuolo.

 

Gli anni passano e dopo tanti sacrifici arriviamo ai giorni nostri.

Durante il Summer Camp che ha avuto luogo in Svezia nel 2005 il M° Tomita mi ha rilasciato il titolo di ShihanDai. E' il più alto riconoscimento che si possa ottenere, cioè Successore.

Credo che pochi vantino questo titolo. Nel 2013 il Maestro Tomita mi conferisce il 7° Dan.

 

Ho insegnato in diverse città in Italia: Modena, Bologna, Ravenna, Parma, Firenze e nel 1980-81 ho aperto il primo corso di Aikido a Trento. Ho diretto stage e  dimostrazioni in Francia, Germania, Inghilterra, Portogallo, Svezia, Finlandia, Bulgaria, Belgio, Russia e Canada

 

Io ritengo l'Aikido un ottimo sistema di vita.

Non mi sento un Maestro pur avendo il "titolo" di Maestro.

La cintura nera non è garanzia di conoscenza, così come il "titolo" di Maestro, non è garanzia di capacità di insegnamento.

Io sono un "ricercatore". E come tale ricerco e mi impegno ogni giorno.

L'Aikido ha innumerevoli sfaccettature ed altrettanti modi di pratica.Ognuno dovrebbe cercare il proprio.

© EmidioLezza.com